Vacanze in Trentino: San Martino di Castrozza, natura sport e cultura

Vacanze in Trentino, San Martino di Castrozza
San Martino di Castrozza

San Martino di Castrozza, Passo Rolle e Primiero ai piedi delle Pale di San Martino sono lo scenario delle vacanze in Trentino, tra mille opportunità di vivere natura, sport e cultura.

A San Martino sembra di poter toccare le montagne con un dito e la natura si integra perfettamente con il piccolo centro alpino, permettendo una vacanza in quota – siamo a 1.450 metri sopra il livello del mare – con tutti gli agi e le comodità di una capitale alpina estiva ed invernale. Per gli appassionati di vacanze in Trentino è la meta ideale: le attività spaziano dalle classiche escursioni a tutte le altitudini, ai percorsi del Parco Avventura Agility Forest e Bike Arena, al nordic walking, ai divertenti parchi gioco per lo svago dei bambinied il relax degli adulti.

La natura

Le Pale di San Martino dominano incontrastate, maestose ed eleganti. Ovunque si giri lo sguardo, eccole, a toccare il cielo alcune sfiorando, altre superando i tremila metri di altezza. Sono le cime che formano le Pale di San Martino, il più esteso gruppo montuoso delle Dolomiti.

Vacanze in Trentino, Pale di san martino di castrozza
Pale di san martino di castrozza

 

 

 

 

Le celebri montagne, dal Cimon della Pala alla Vezzana, dalla Rosetta alla Pala, dal Sass Maor alla Madonna, via via passando per la Cima Canali fino ad arrivare alla liscia parete dell’Agnèr, formano una corona circolare che delimita un vasto altopiano di circa cinquanta chilometri quadrati di roccia calcarea, puntellata qua e la da papaveri gialli, sassifraghe, genziane e stelle alpine.

Da Passo Rolle a San Martino di Castrozza, dai paesi di Primiero alla Val Canali, passando per Sagron Mis, risalendo il Valles e ricongiungendosi sul valico di Rolle, eccole, a delimitare Primiero e Agordino. Si ammirano anche dal Vanoi, e fanno da sfondo ideale al lago di Calaita.

Trekking,  rifugi da non perdere

Cinque i rifugi da raggiungere per trovarsi al centro di questo mondo:

Altipiano delle Pale, luogo lunare, misterioso tavolato di pietra sospeso a 2.700 metri d’altezza. L’Altopiano centrale delle Pale di San Martino è vastissimo e nascosto; il pianoro non è uniforme e piatto, ma obbliga a districarsi fra conche, risalti e deviazioni per evitare profonde crepe nella roccia. L’Altopiano è lungo circa 10 chilometri e largo 5 e si distende a una quota fra i 2500 e i 2700 metri. La natura rocciosa di quest’incredibile ambiente, inserito per gran parte nel territorio del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, lascia ogni spettatore senza parole così oggi come ieri, quando celebri alpinisti a fine ottocento lo scoprirono per la prima volta.

Vacanze in Trentino, San Martino di Castoro, rifugio Rosetta
Vacanze in Trentino, San Martino di Castoro, rifugio Rosetta

 

 

 

 

 

Dal Rifugio Rosetta (m2581) si va verso est e subito s’imboccano i segnavia rossi che portano in una quarantina di minuti al Passo Pradidali Basso (m2655), donde possibilità per il Rifugio Pradidali. Qui si prende il sentiero che valica a sinistra una collina rocciosa. La sella seguente, a m2716, è chiamata Passo di Fradusta e anche da qui si potrebbe scendere al Rifugio Pradidali. Alcune indicazioni ora conducono al facilissimo Ghiacciaio della Fradusta, largo un chilometro, che si attraversa facendo attenzione al ghiaccio vivo a tarda estate. Si raggiunge una dorsale dalla quale si può salire in vetta alla Fradusta.

Proseguire e arrivare sull’orlo della grande dolina detta Foch de Sora, nella quale ci si abbassa. Segue il Foch de Sot, che si attraversa costeggiandolo ad arco. Si traversa un’altra conca e si raggiunge il Passo Canali (m2469). Magnifico panorama sulle crode della Catena Meridionale delle Pale di San Martino! Si riprende ora il sentiero che scende per ghiaie nell’Alta Val Canali, si porta in direzione delle belle Cime dell’Alberghet e del Coro e costeggia quindi la testata della valle. Tralasciare le diramazioni di sinistra (tre, porterebbero fuori strada!).

Per costoni erbosi, tratti rocciosi e con percorso vario, il sentiero s’abbassa stando sotto le rocce della Cima Sant’Anna, sulla sinistra della valle, cala su un campo detritico o nevoso ed entra infine nel bosco. In pochi minuti si arriva al grazioso antico Rifugio Treviso in Val Canali.

Memorabili i ricordi e le impressioni dello scrittore e impavido alpinista Dino Buzzati, il quale ispirato dallo spettacolo dell’Altipiano scrisse Il deserto dei tartari. Per chi vuole vivere in prima persona l’emozione di scoprire le Pale di San Martino Dolomiti Patrimonio UNESCO vivendo l’esperienza unica di una vacanza da rifugio a rifugio sull’Altopiano, imperdibile il Palaronda Trek, una delle proposte top dell’estate. Due le versioni tra cui scegliere: il Palaronda Soft Trek, che prevede percorsi adatti a tutti, e il Palaronda Hard Trek per gli escursionisti più esigenti.

Le vostre vacanze in Trentino saranno  scandite da appuntamenti musicali, culturali e folkloristici che arricchiscono la vacanza, con la montagna dedicata anche ai più piccoli ai quali è riservato il programma e l’iniziativa Family Fun.